4 settimane

Le dichiarazioni del tecnico del Cosenza alla vigilia della gara contro la Ternan

Mister chiusa la lunga sessione di mercato, adesso si continuerà a lavorare per integrare gli ultimi arrivati e raggiungere i livelli ottimali di condizione e sintonia nel gruppo?
«Ora l’obiettivo è cercare di valorizzare al meglio i giocatori che sono arrivati nella sessione del calciomercato, vanno messi in condizione e ci vorrà del tempo. Stiamo lavorando forte da due mesi con i ragazzi che avevamo già in ritiro, chi è venuto sa che deve arrivare alla condizione degli altri al più presto possibile per integrarsi nel sistema di gioco sia tattico che fisico».
Un’altra settimana di lavoro e adesso la seconda trasferta consecutiva contro una squadra che come il Cosenza viene da una sconfitta.
«Il calendario certo non ci ha aiutato, nelle prime quattro partite giochiamo tre gare esterne. Abbiamo lavorato in settimana con lo staff medico per recuperare i ragazzi reduci dai postumi della gara con il Parma, ma la nostra mentalità deve essere scevra da alibi e dobbiamo superare le difficoltà oggettive con le nostre armi, l’umiltà, il sacrificio, la voglia di emergere e lottare».
Ancora non disponibile Nasti, tra i convocati manca anche Rispoli. Quali le sue condizioni?
«Nasti ha visto riacutizzarsi il problema alla caviglia, Rispoli è stato fermato da un attacco febbrile. Dietro questi giocatori di esperienza e carisma abbiamo giovani con fame e voglia di affermarsi e tranquillamente ci sarà chi prenderà il suo posto».