Il calabrese Eman sul palco del Settembre Rendese

Tocca ora ad un artista calabrese la scena del Settembre Rendese. Tant’è che Mercoledì 26 a salire sul palcoscenico sarà EMAN, all’anagrafe Emanuele Aceto, compositore nato a Catanzaro il 25 giugno 1983. Sin da ragazzo inizia a suonare la chitarra, approcciandosi alla scrittura dei suoi primi testi. Spinto da alcune difficoltà di comunicazione, si tuffa a capofitto nella musica e dal 2001 adotta il nome d’arte Eman.

Nel 2009 incontra Mattia Masciari (SKG), giovanissimo dj e producer, con il quale nasce una collaborazione proficua e costante che porta alla realizzazione del suo primo vero lavoro discografico totalmente autoprodotto, Come Aceto, uscito ad agosto dello stesso anno.

Insieme alla sua crew Kuanshot, un collettivo di artisti e produttori, Eman porta in giro per tutta Italia un genere musicale innovativo e negli anni colleziona centinaia di live facendosi conoscere da un pubblico sempre più vasto.

Nel 2012, grazie al successo ottenuto dal brano Insane, viene notato da Sony Music Italy, che lo mette sotto contratto. Anche il web non rimane indifferente alla sua vena espressiva tanto che il suo singolo Amen, nel 2015, resta per settimane primo in classifica nella Viral 50 di Spotify. Successivamente, a febbraio 2016, esce il primo album ufficiale del giovane talento.

Il suo repertorio, difficilmente etichettabile, esplora mondi musicali spesso opposti: dal reggae al dark, dall’electro-rock alla musica d’autore contemporanea e d’ispirazione internazionale. L’originalità compositiva incontra testi impegnati, spesso veicolo di messaggi di carattere sociale o di denuncia, ma anche ironici e provocatori.

L’unione di questi elementi dà origine allo stile unico che contraddistingue e caratterizza il cantautore calabrese. Attualmente Eman sta lavorando al suo nuovo disco, anticipato in radio dal singolo Icaro.