Il Festival Etno-Jazz di Castrovillari per celebrare tre grandi artisti

Franco Battiato, Gabriella Ferri ed Astor Piazzolla saranno ricordati nelle serate del 28, 29 e 30 Luglio. Ad ospitare la kermesse Suoni, la corte del Castello Aragonese, cuore del Centro storico di Castrovillari

La manifestazione organizzata dalla Pro Loco cittadina, Presidente Eugenio Iannelli e Direzione Artistica affidata a Gerardo Bonifati, è inserita nel brand Castrovillari Città Festival e regalerà anche quest’anno un misto di emozioni e passioni. D’altronde non poteva essere altrimenti dal momento che il feel rouge dell’evento, sarà il ricordo di tre grandi interpreti ed autori.

Franco Battiato, scomparso lo scorso 18 Maggio, è stato, continua ad essere, uno degli artisti più amati di sempre. Cantautore tra i più influenti degli ultimi cinquant’anni grazie al suo eclettismo, navigando fra gli stili fino a crearne uno tutto suo. Un talento a tutto tondo, tanto da essere anche regista e pittore, entrato nel cuore degli italiani per la sua intelligenza, per il suo essere visionario e, soprattutto, per rappresentare continuamente una new wave.

Maria Gabriella Ferri, oltre ad essere una cantautrice italiana di musica leggera, è stata anche attrice teatrale ed interprete di spicco delle canzoni popolari romane e napoletane. Astor Pantalèon Piazzolla, infine, per il quale ricorrono i 100 anni dalla nascita, viene ricordato come un grande musicista e compositore argentino, nonché strumentista d’avanguardia, sino ad essere considerato l’esponente più importante della musica del suo Paese e anche fra i più importanti musicisti del XX° secolo.

Per il Direttore Gerardo Bonifati: «L’idea di organizzare il Festival Etno-Jazz si lega a quella di poter riscoprire la bellezza delle piccole cose. E’ difficile uscire da questa emergenza, ma l’evento vuole offrire o quanto meno, fungere da filtro, offrendo una quattro giorni di serenità e provando a scorgere una strada alternativa nella musica, che può fare tanto».