2 settimane

Il Museo, creato e gestito dal Consorzio del Cedro di Calabria nel 2004, si trova a Santa Maria del Cedro in uno splendido opificio del XV° secolo

Il Museo offre un servizio completo rivolto alle visite individuali e di gruppo. All’arrivo viene illustrato il percorso da intraprendere all’interno della struttura e vengono fornite indicazioni utili per poter visitare al meglio il territorio della Riviera dei Cedri.
Il Cedro, oltretutto, è un agrume antichissimo che affonda le sue radici nell’antichità classica e nel culto mistico della religione ebraica. Era detto kitríon in greco, citrus medica in latino.
La pianta trova oggi il suo habitat ideale proprio sulla Riviera dei Cedri, nella parte Nord-Occidentale della Calabria tirrenica, in cui cresce e vegeta per mano dei suoi sapienti custodi, i cedricoltori.
Ogni anno i Rabbini provenienti da ogni angolo del mondo si recano proprio in questa terra per raccogliere ‘il frutto dell’albero più bello‘ per il rituale di Sukkot. Per loro, infatti, il Cedro è ‘Perì ‘etz hadar‘, il prezioso frutto dei Giardini dell’Eden.