6 giorni

È la prima volta di 3 italiani impegnati nei Quarti di Finale di uno Slam

Jannik Sinner sta diventando realmente un’esperienza religiosa, sul campo. Chiedetelo a Daniil Medvedev che lo affronterà oggi alle 14:30 su Sky. A Wimbledon è, tra l’altro, una sfida inedita sull’erba, anche perché si sono sempre affrontati solo sul cemento. Il russo ha ancora le allucinazioni dopo la batosta, mitica e mistica, degli Australian Open.
Alla bravura di Sinner e Paolini, bisogna però aggiungere anche quella di Lorenzo Musetti. «Sono felice per aver raggiunto questo primo Quarto di Finale Slam della mia carriera – ha dichiarato il giovane tennista azzurro -. È una gioia aver realizzato un sogno che avevo fin da bambino».
Il carrarino ha prevalso sul miglior battitore del Torneo, il francese Giovanni Mpetshi Perricard. Domani gli toccherà Taylor Fritz, che ha rimontato Alexander Zverev al Quinto set. «È tutta la mia vita che convivo sentendo parlare del mio talento – ha, infine, replicato Musetti -. Questa cosa non l’ho vissuta bene e spero che questo Quarto di Finale sia per me un importante punto di partenza».