La Polisportiva Olympia nella Serie A di Goalball inaugurerà il Palazzetto dello Sport di Rende

Terza e quarta giornata di Serie A di Goalball che si disputeranno il 17 e 18 Aprile al Palazzetto dello Sport di Rende «per una straordinaria esperienza di autonomia e di relazione all’insegna dell’inclusività» ha dichiarato il Sindaco Marcello Manna

A scendere in campo per la città dell’oltre Campagnano la Polisportiva Olympia: «una squadra che seguiamo sin dagli esordi e che rappresenta motivo d’orgoglio e tenacia per tutta la nostra Comunità» ha affermato Giovanni Gagliardi, Consigliere con delega allo Sport del Comune di Rende.

L‘Associazione sportiva riconosciuta dal CIP per lo svolgimento di attività sportive Paraolimpiche rivolta a ragazzi ciechi e ipovedenti, è nata nel 2018 «grazie al costante impegno degli atleti, che ha permesso di raggiungere in sole due stagioni la Serie A di Goalball e la finale di Coppa Italia di Torball» ha sottolineato, tra l’altro, Giovanni Bilotti Dirigente delle Attività politiche dell’A.S.D. Olympia.

Le gare si svolgeranno nel rispetto delle norme antivirus: «siamo stati selezionati dalla Federazione Italiana Sport Paraolimpici per Ipovedenti e Ciechi, oltre ad essere le manifestazioni riconosciute come agonistiche dal CONI. Dispiace che non ci possa seguire il nostro pubblico, ma, ne siamo certi, ci sosterranno comunque attraverso la diretta streaming dell’evento», ha poi proseguito Bilotti.

Sarà proprio in occasione della finale di Coppa Italia che verrà inaugurato il Palazzetto dello Sport. «Questo non può che rappresentare un’opportunità in vista della candidatura di Rende a Citta dello Sport nel 2023. Confido che le Istituzioni colgano tutte questa enorme occasione per la nostra città – ha specificato il primo cittadino -. Vogliamo e lavoriamo insieme per una città senza barriere architettoniche, dove qualsiasi disabilità sia vista come ricchezza e non impedimento. Sosteniamo dunque i ragazzi della Olympia – ha infine concluso Mannache ci dimostrano ogni giorno come la volontà non conosca ostacoli».