Luci e musica nel Natale 2018 a Cosenza

Dal 1 Dicembre 2018 al 7 Gennaio 2019, la città di Cosenza, in occasione delle Feste Natalizie, farà sfoggio di eleganti e raffinate luminarie che saranno installate negli snodi cittadini e nei punti di maggiore affluenza.

Quest’anno, oltretutto, si annuncia un programma ricco di eventi. Intanto, è stato allestito il mercatino di Natale in Piazza Bilotti. Poi l’8 Dicembre ci sarà l’accensione dell’albero gigante su Corso Mazzini mentre il 9 Dicembre quello nel Centro Storico.

Tantissime sorprese anche nella città antica con musica ed artisti che accoglieranno i visitatori con suggestivi riti della migliore tradizione. A breve, comunque, sarà presentato il programma dettagliato con il calendario degli eventi e delle mostre.

C’è grande attesa, inoltre, per il concerto di Capodanno che negli ultimi anni è diventato un punto di riferimento per tutti i calabresi e per chi decide di trascorrere nella città dei bruzi l’ultimo giorno dell’anno, ascoltando le canzoni dell’artista che, come consuetudine, si esibisce in piazza Bilotti.

Cosicché, la macchina organizzativa è già a lavoro per rendere speciale anche il prossimo 31 Dicembre e tra le varie ipotesi in campo c’è sicuramente quella di intercettare il più alto numero di giovani  regalando una serata davvero unica.

Si è pensato al dj-set Capo Plaza come main event per Capodanno. Lui si chiama all’anagrafe Luca D’Orso ed è un rapper italiano che all’età di 15 anni, oggi ne ha 20, debuttò su YouTube con il brano Sto giù, circa 300mila visualizzazioni. Ma il boom arriva con Giovane Fuoriclasse, fino ad oggi visualizzato da quasi 44 milioni di utenti.

Per gli adulti, invece, le idee non sono ancora abbastanza chiare. C’è sempre la strada che porta al grande nome, anche se quest’anno la disponibilità finanziaria sembra essere inferiore a quella della passata stagione, ma non viene trascurata neanche l’ipotesi di far salire sul palco di piazza dei Bruzi più artisti italiani per un mega concerto di Capodanno.

Capo-Plaza-Il-capodanno-di-Cosenza
Corso Mazzini nel Concerto di Capodanno