11 mesi

Durante la prima giornata di lavori il Presidente Meloni ha partecipato alla riunione del Consiglio Atlantico

La questione dell’aggressione russa all’Ucraina è stato, comunque, il tema dominante di questo vertice Nato, che si è svolto, appunto in Liutania e al quale ha partecipato anche Giorgia Meloni. «La guerra in Ucraina – ha subito dichiarato in Conferenza Stampa il Presidente del Consiglio italiano – ha avuto pesanti ripercussioni, soprattutto sui Paesi in via di sviluppo. Occore continuare ad investire per rafforzare le nostre capacità di difesa».
La Meloni ha, poi, ricordato che l’Italia è «fra i Paesi in prima fila nel sostenere l’ingresso dell’Ucraina nell’Unione Europea. Bisogna lavorare sulla ricostruzione dell’Ucraina perché è un modo per scommettere sulla vittoria, su un futuro di pace, di libertà e di benessere» ha, quindi, sottolinato il premier.
«Sono complessivamente soddisfatta – ha, infine, ammesso la Melonidel segnale che l’Alleanza Atlantica ha fornito in questi giorni, un segnale di compattezza che credo possa essere la cosa più preziosa che abbiamo prodotto in questa fase. È stato un lavoro ovviamente lungo, a tratti difficile, ma credo che siamo tutti molto appagati del contributo portato, in modo particolare l’Italia».