Nel post pandemia il nuovo corso dei Cinque sensi di marcia nella città bruzia

Sabato 3 Luglio trekking urbano Dal Castello a Porta Piana alla scoperta di tesori nascosti. Riparte così, dopo il lungo periodo di fermo causato dall’emergenza sanitaria, l’iniziativa promossa dall’Assessorato al Turismo e Marketing territoriale del Comune di Cosenza

La nuova iniziativa è frutto della collaborazione fra l’Amministrazione comunale ad alcune Associazioni  per portare i visitatori alla riscoperta di parte della città storica e dei luoghi della cultura. L’itinerario è stato ideato e sarà seguito dall’esperta d’arte e guida turistica Paola Morano. L’accoglienza sarà affidata all’Associazione Tummarini di Tessano, la cui attività pluridecennale evoca antiche tradizioni e suggestioni sonore.

A suon di tamburelli, offriranno uno spettacolo appassionante, alla presenza di un grande cavallo in cartapesta in ricordo dell’arrivo di Carlo V a Tessano. Ospite speciale del percorso culturale sarà la stilista cosentina Luigia Granata, ideatrice del progetto Arte a Passeggio nel quale i capi da indossare, fatti a mano e trasposti dalla carta alla seta, evocano elementi architettonici, storici ed enogastronomici che vengono trattati sulla stoffa, trasformandosi in prezioso strumento di conoscenza.

L’itinerario del trekking avrà inizio alle 16:30 da Piazza Federico II, nello slargo antistante il Castello Svevo e condurrà i partecipanti in un viaggio alla scoperta dell’antico maniero, possente fortilizio che domina il territorio dall’alto di Colle Pancrazio. La visita guidata riporterà i partecipanti indietro nel tempo, compiendo un vero e proprio viaggio emozionale. L’ultima tappa consentirà di conoscere il Parco delle Civiltà maestre. Angelo Napolitano, ideatore e gestore del Parco, guiderà gli ospiti alla scoperta di un villaggio in miniatura dove sono protagonisti templi, anfiteatri, piramidi, castelli ed anche dinosauri, in una originale ambientazione, fatta di adattamenti, modifiche, riciclo e immaginazione.