8 mesi

6 Agosto 1489 venne posta la prima pietra

Curiosa la motivazione che sembra aver spinto la Famiglia Strozzi a realizzare il Palazzo. Si dice infatti che Filippo Strozzi, appena rientrato dall’esilio voluto dai Medici, abbia deciso di realizzare un edificio che non solo magnificasse la propria famiglia ed il ruolo avuto nella società fiorentina, ma che rivaleggiasse con quelli costruiti proprio dai Medici e magari li superasse pure.
Per la realizzazione niente fu lasciato al caso, neppure il parere degli astrologi sul giorno più propizio per l’inizio dei lavori. La costruzione continuò per decenni e terminò solo nel 1538 sotto la direzione di Baccio d’Agnolo. Purtroppo Filippo non vide mai realizzato il suo sogno perché morì solo dopo 2 anni dall’inizio dei lavori.
Oltre alla maestosa Struttura meritano di essere sottolineati anche gli elementi in ferro battuto come i Portafiaccole, le Torciere, i Portabandiere e gli Anelli per i cavalli che si trovano sulle pareti esterne. Il Vasari, infatti, le descrisse come il migliore esempio di questa forma artistica. Oggi Palazzo Strozzi è uno degli edifici più importanti della città e Sede, tra l’altro, di vari Istituti.