4 settimane

Le immagini di una rivoluzione riproposte a 50 anni di distanza e sino al 25 Agosto al Mattatoio della Capitale

Gli eventi della Rivoluzione dei Garofani, così chiamata per il gesto di una donna di nome Celeste Caeiro, che in una Piazza di Lisbona, cominciò ad offrire garofani ai soldati. Oggi, è diventato un grande evento collettivo e un momento di svolta per il Paese, soprattutto per le sue riforme e la sua vita sociale.
Il percorso espositivo propone un centinaio di fotografie di grandi autori ed offre una visione unica e coinvolgente di uno dei momenti più significativi della storia contemporanea portoghese ed europea, un’occasione per ricordare quei giorni e soffermarsi sui cambiamenti sociali ottenuti.
A Lisbona, quel 25 Aprile 1974, dalla stazione radio Renascença partirono le note di una canzone: Grândola Vila Morena, che fu il segnale per dare l’avvio alle operazioni militari che in brevissimo tempo portano alla fine della dittatura e all’inaugurazione di una nuova epoca per il Paese e l’Europa intera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La mostra