3 settimane

In arrivo l’11 Novembre e sono in tutto 13 brani dove ogni traccia racconta un nuovo capitolo della vita dell’artista che ha all’attivo 20 anni di carriera

Il mondo è nostro ed è il titolo del nuovo album di Tiziano Ferro, un bilancio intimo, delicato ma anche amaro, dove il cantautore di Latina si mette a nudo fra depressione, omogenitorialità e senso di rivalsa: «La mia sincerità mi si è ritorta contro – ha dichiarato Ferroe quindi mi sono sentito solo e additato nella vita, ma non mi sono mai fermato».
A rendere ancora più prezioso l’album anche i duetti con Roberto Vecchioni e con Sting in un pezzo che celebra l’amore nella complessità del quotidiano: «È stato un regalo improvviso, una sorpresa dell’ultimo minuto. Sting adora l’Italia, infatti nel periodo in cui è nata questa idea si trovava nella sua casa in Toscana».
Anche Caparezza ed Ambra Angiolini si sono cimentati nel disco; il primo nel brano L’angelo degli altri e di se stesso, mentre per la seconda, dopo i successi successi al cinema, in televisione e a teatro è un ritorno alle origini con la scelta della canzone Ambra/Tiziano.