10 mesi

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha guidato la delegazione italiana riuniti a Varanasi

«Sono molti i punti qualificanti per l’Italia che sono stati inseriti nella dichiarazione finale del G20 Cultura – ha dichiarato il Ministro nel corso dell’incontro con i giornalisti -. Fra questi c’è un chiaro e forte riferimento al traffico illecito internazionale di reperti e opere d’arte, tema al quale noi italiani siamo particolarmente interessati».
Sangiuliano ha, inoltre, tenuto una serie di incontri bilaterali dedicati a focus specifici. «C’è un rinnovato interesse nei confronti dell’Italia e della sua proiezione culturale internazionale – ha, poi, aggiunto il titolare del Dicastero alla Cultura -. I partner G20 apprezzano la nostra capacità di coniugare dialogo e difesa dell’identità, ponendo la cultura al centro quale fattore decisivo per la vita delle nazioni e il loro sviluppo sociale ed economico».
«Giudico importante anche l’impegno per la salvaguardia e la promozione delle identità culturali nazionali – ha, infine, ricordato Sangiuliano incorporate nel Patrimonio Culturale in tutte le sue forme. Così come è qualificante per noi l’impegno dei G20 affinché la promozione della cultura sia un obiettivo dell’Agenda dello sviluppo sostenibile alle Nazioni Unite».