Siglato a Castrovillari un Protocollo d’Intesa per la gestione del Teatro Vittoria

Sul finire dell’inverno scorso il Ministro della Cultura Dario Franceschini, aveva provato ad ipotizzare il 27 Marzo come data possibile per la riapertura dei Teatri. La Giornata Mondiale del Teatro, intanto, è arrivata, ma purtroppo ancora una volta la festa si è dovuta celebrare in contumacia. E’ stato l’ennesimo colpo inferto allo spettacolo dal vivo

Sta di fatto, però, che Scena Verticale, Aprustum, Chimera e Khoreia 2000 hanno deciso di trasformare assieme lo sconforto in scommessa, siglando un Protocollo d’Intesa per chiedere all’Amministrazione comunale di Castrovillari la gestione del rinato Teatro Vittoria.

Un pensiero che diventa impresa, quella di fare arte in Calabria, in una piccola città di provincia, un luogo in cui spesso il Teatro illumina e cura le ferite di una terra trascurata, portandola al centro del dibattito nazionale. Ed è proprio da qui che prende le mosse il progetto di riapertura del Vittoria, che nasce dalla volontà di quattro compagnie di unirsi in rete per proporre un disegno organico al servizio della città.

La mission principale del progetto è contribuire al rilancio della partecipazione democratica alla vita culturale e sociale della Comunità, con particolare riguardo alle fasce maggiormente escluse dai consumi culturali. Di conseguenza, le attività saranno concertate e programmate attraverso l’ascolto e il confronto con il tessuto associativo del territorio. Le parole d’ordine saranno, infatti, apertura, inclusione, concertazione, ma anche professionalità, sostenibilità ed innovazione.