Villa Rendano e l’emigrazione della Calabria nel mondo

La Fondazione Attilio e Elena Giuliani prosegue e rafforza il suo impegno sul tema dell’identità contribuendo all’analisi di alcuni argomenti cardine del dibattito civile della città di Cosenza e della Calabria

Mentre continuano le attività museali online rivolte alle Scuole ed alle famiglie per mantenere attiva la relazione fra Villa Rendano e i cittadini, la Fondazione conduce una nuova indagine esplorativa sul fenomeno della recente emigrazione (ultimo ventennio) di migliaia di giovani altamente formati e specializzati volta a divenire un concreto progetto di sviluppo e rilancio per il territorio calabrese.

Nel reclutare le tante professionalità che la Calabria ha perso negli anni registrandone motivazioni, sentimenti ed attuali attività, l’iniziativa aspira altresì a creare le condizioni per un concreto riavvicinamento se non fisico, almeno professionale, con la terra d’origine.

In un momento di grave difficoltà come quello che la pandemia sta evidenziando in tutto il mondo, Villa Rendano potrà divenire luogo fisico di raccordo tra i calabresi all’estero, HUB di idee e progetti per il territorio, nonché strumento di recupero e valorizzazione della memoria collettiva e dell’identità.

Per coloro che risiedono all’estero, infatti, è possibile mettersi in contatto con la Fondazione al seguente indirizzo di posta elettronica direzione@consentiaitinera.com per partecipare alle occasioni di rilancio del territorio e valorizzazione dei calabresi dislocati nel mondo.