9 mesi

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha da poco comunicato al Presidente della Regione Nino Spirlì, l’imminente cambio di colore per la Calabria

La decisione è rimasta in bilico sino a poche ore fa. Poi, il nodo gordiano, è stato finalmente sciolto. Non più sino a giorno 21 Aprile, ma già da Lunedì prossimo la Calabria tornerà in zona arancione. «Il comportamento della nostra gente, il rispetto delle norme, l’aiuto delle Forze dell’Ordine e di tutti gli addetti alla sicurezza, quel senso di responsabilità che abbiamo, via via, accresciuto, hanno prodotto – ha commentato il Presidente Spirlìun importante risultato».

«Ciononostante – ha, poi, aggiunto – abbiamo consegnato al virus tante persone care, troppe. E continuiamo a essere troppo esposti agli assalti del covid. Sono convinto che per i nostri imprenditori, commercianti, artigiani, e non solo per loro, sarà un nuovo timido inizio, che deve essere accompagnato da giusti risarcimenti che abbiamo e ho, personalmente, chiesto al Governo. Ma non dobbiamo abbassare la guardia e non dobbiamo sentirci completamente al sicuro. Lo saremo solo se continueremo a tutelarci l’un l’altro, solidalmente».

«La nostra regione – ha concluso Spirlìha difficoltà ultratrentennali, note e mai risolte, nel campo della Sanità. Chi oggi da lezione, ieri ha taciuto. Un silenzio assordante, mentre i ladri rubavano e mentre i conti non tornavano. Tanti chiedono conto a chi è al timone in questo tempo nemico, sapendo che il timone, loro, lo avevano consegnato ai pirati. Ma, tant’è: questo è il gioco delle parti. La cosa importante, al di là delle volgarità e delle nequizie di puro carattere pre-elettorale, è arrivare insieme a un porto sicuro. E lo faremo».