1 settimana

Politico e Parlamentare italiano viene ricordato il 10 Giugno di ogni anno

L’anniversario della morte di Giacomo Matteotti, noto per le sue ferme posizioni contro il fascismo, avvenne il 10 Giugno 1924. Il suo corpo fu, poi, ritrovato il 16 Agosto in un bosco non lontano da Roma. La sua morte suscitò un’enorme commozione e contribuì ad accrescere la lotta contro il regime fascista in Italia.
Il suo coraggio e il suo impegno per la giustizia sociale e la democrazia sono commemorati ogni anno in questa data. Fervente oppositore di Benito Mussolini, venne rapito e assassinato. Questo avvenimento segnò una delle pagine più oscure della storia italiana.
Era noto per le denunce delle violenze e delle irregolarità commesse dai fascisti. Il suo assassinio suscitò un’ondata di indignazione e di proteste sia in Italia che all’estero, mettendo in seria difficoltà il Governo Mussolini. La figura di Giacomo Matteotti è ricordata come un simbolo della lotta contro la tirannia e per la difesa della democrazia e dei diritti civili.
«Il rapimento del Deputato socialista – ha, infine, ricordato Mattarellaa cui fece seguito la barbara uccisione, fu un attacco alla libertà di tutti gli italiani e rappresentò uno spartiacque della storia nazionale. La Repubblica si inchina alla memoria di Giacomo Matteotti, difensore dei ceti subordinati e martire della democrazia».