I concerti itineranti dell’Orchestra del Conservatorio di Cosenza

Il Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza conferma la scelta di aprirsi il più  possibile al territorio, offrendo l’esibizione del suo organico più ampio, ben 67 elementi fra studenti, docenti, e professionisti esterni guidati dal maestro Fabrizio Da Ros

È L’orchestra sinfonica,  che per l’occasione diventa itinerante: il progetto Preludio d’estate (inserito nel POR Calabria 2014-2020) mira a portare la musica cosiddetta classica in diverse aree della provincia di Cosenza. Si comincia dalla città capoluogo. Il primo appuntamento è fissato al Teatro Rendano Martedì 29 Giugno alle ore 21:30.

Si proseguirà all’Abbazia di San Giovanni in Fiore Mercoledì 30 alle ore 18:00, per concludere  Giovedì 1 Luglio alle ore 21:00 al Castello Ducale di Corigliano Rossano. Sedi scelte non a caso fra i tesori artistici e culturali della regione. Il maestro De Ros ha immaginato un programma accattivante, composto da brani che il pubblico potrà  facilmente riconoscere, giacché costituiscono una sorta di patrimonio sonoro condiviso.

Melodie che conquistano a ogni ascolto gli spettatori di tutte le età anche quando non hanno familiarità con questo genere musicale. Suite operistiche, preludi ed intermezzi, cioè passi strumentali senza canto, sono stati tratti da opere molto amate: la Traviata di Verdi, Carmen di Bizet, Cavalleria Rusticana di Mascagni, Manon Lescaut di Puccini.

E Pagliacci di Leoncavallo che Da Ros ha inserito per le caratteristiche musicali, ma anche per il legame con la Calabria. L’opera, infatti, è ambientata a Montalto Uffugo, dove avvenne il fatto di cronaca a cui la trama è  ispirata. L’ingresso ai concerti è libero. Poiché  le presenze sono contingentate, secondo le norme anti contagio, si consiglia la prenotazione all’indirizzo produzione@conservatoriodicosenza.it.