10 mesi

I tesori nascosti sono il fil rouge del video animato realizzato dall’hub creativo piacentino That’s Motion per la promozione del turismo lento alla scoperta dei borghi italiani meno conosciuti, grazie al contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia

I Borghi Animati: l’Italia come non l’avresti mai immaginata è il progetto vincitore di Viaggio in Italia, il contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia, per promuovere il turismo lento e di prossimità nei borghi italiani, attraverso una modalità di racconto digitale e innovativa.  Il progetto, a cura dell’hub creativo piacentino That’s Motion, è stato selezionato da una Commissione cha ha raccolto oltre 1.200 proposte.

Le illustrazioni, realizzate da venti autori tra i più attivi della scena italiana, prendono spunto da leggende, storie antiche e tradizioni popolari legate a ciascun territorio. Un viaggio digitale che, attraverso opere statiche e animate, sui profili social e negli spazi digitali del Ministero proporrà agli internauti percorsi inediti fra i borghi del nostro Paese durante tutta l’estate. Leggenda narra che il Sacro Graal e le spoglie della figlia di Dracula siano custodite nelle mura della Cattedrale della lucana Acerenza, mentre a Chiusi, nel senese, una chioccia scorrazza con 500 pulcini d’oro per le stradine del borgo.

Le sorprese animate giungono fino al mare dove a Portovenere un dipinto miracoloso sbarca a riva su un tronco di cedro, proveniente dal Libano, mentre una leggenda medievale narra che Francavilla Fontana, la cittadina barocca in provincia di Brindisi, nacque proprio nel punto in cui un cacciatore, al seguito di Filippo d’Angiò, scoccò la sua freccia che si rivelò dunque magica. Il viaggio di fantasia nei borghi termina, poi, a Chioggia, la cittadina veneta dove svetta il Campanile che custodisce il più antico Orologio al mondo, qui immersa in un’atmosfera tutta medievale.