2 settimane

A seguito di un prolungato confronto fra Berlusconi e Galliani è arrivata la decisione di mettere alla porta il mister

Gli subentra per il momento l’ex calciatore ed allenatore della Primavera della squadra brianzola Raffaele Palladino al quale la sorte potrebbe riservargli non solo il ruolo di traghettatore, ma di vero e proprio condottiero qualora il Monza iniziasse a vincere qualche match in questo difficile inizio di Stagione.
Nella nota diffusa dalla Società si «ringrazia il tecnico per il percorso compiuto insieme, culminato con la conquista di una storica promozione in Serie A, augurando i migliori successi professionali per il futuro». Parole di stima, sicuramente, ma che di solito accompagnano, in queste particolari circostanze, un rituale ormai consumato.
Palladino, comunque, cercherà di condurre la squadra alla salvezza, nel corso della sua prima vera esperienza da allenatore dopo aver terminato la carriera da calciatore nel 2019. Ad attenderlo ci sarà il confronto con la Juventus, reduce dai clamorosi errori del Var e della terna arbitrale, che negli anni più recenti lo ha visto spesso autentico protagonista.

*L’immagine in evidenza è a cura del Monza Calcio