Lunedì prossimo il ritorno in classe nelle Scuole Superiori per gli studenti calabresi

Nel corso di una diretta Facebook il Presidente della Regione Calabria Nino Spirlì ha confermato la ripresa della didattica in presenza per Lunedì 1 Febbraio, anche se le preoccupazioni di molte famiglie ancora persistono

«Confermo che le Scuole Superiori in Calabria riapriranno alla didattica in presenza da Lunedì 1 Febbraio», ha dichiarato il Presidente sul suo profilo social. Ovviamente, qualora la situazione epidemiologica dovesse mutare in senso peggiorativo, lo stesso Spirlì si è detto pronto a rivedere la sua decisione.

E così, mentre le preoccupazioni non si sono affatto placate a causa delle cosiddette ‘varianti’, inglese e brasiliana, i ragazzi sono costretti nuovamente ad esporsi a rischi e pericoli, naturalmente fra le ansie e le apprensioni dei loro genitori. Intanto, in Calabria continua a salire il numero delle vittime sterminate dal pericoloso killer che, da oltre un anno, ha seminato terrore in tutto il mondo.

Nelle parole del Governatore, infine, non sono mancate alcune considerazioni sulla campagna vaccinale: «Secondo me durerà non meno di due anni», sono state le sue parole. E, tra l’altro, non sono mancate alcune frecciatine nei confronti del Commissario nazionale Domenico Arcuri verso il quale Spirlì non ha certo risparmiato il suo scetticismo nel precisare che «si dicono numeri al vento».