Paola Curia ed il suo nuovo racconto in cui i piccoli lettori potranno colorare le proprie emozioni

Dopo la pubblicazione del Diario Terapeutico la scrittrice cosentina torna in libreria con Stella Marina la scuola, un’esortazione a tirar fuori il meglio in ogni situazione. Un invito a combattere le difficoltà del quotidiano armandosi di matite colorate e buone intenzioni

Il titolo non è soltanto un gioco di parole, in quanto Marina è una Stella speciale e ciò che ha sempre ritenuto un problema insormontabile si rivela, durante la sua avventura negli abissi marini, un punto di forza attraverso il quale capire che l’accettazione di sé stessi è il miglior presupposto per vivere la vita in piena libertà e valorizzare il rapporto con gli altri.

La narrazione è accompagnata da illustrazioni lasciate appositamente in bianco per offrire, ai piccoli lettori, la possibilità di colorare i disegni a seconda delle emozioni scaturite dall’argomento trattato, poiché lo scopo ultimo del libro è quello di offrire un racconto da colorare, cioè un libro che da un lato offra la possibilità di una piacevole lettura e dall’altro sia in grado di ospitare l’arricchimento emozionale del lettore.

Il racconto invita tutti a mettere in luce i buoni sentimenti come il rispetto per il prossimo, l’altruismo, la gentilezza, uscendo fuori dalle zone d’ombra (colorando a proprio piacimento i disegni) che spesso, tentano di smorzare i brillanti colori di tutte le piccole stelle nascenti.

Paola Curia è laureata in farmacia, ma la sua esperienza di mamma è stato il preludio all’esplosione dell’autoironia che ha caratterizzato il suo Diario Terapeutico nel quale, fra attimi di euforia e momenti di panico, sono state descritte storie reali del vivere quotidiano. Ora, invece, spazio alla fantasia dei più piccoli. Da anni è impegnata in numerose iniziative editoriali ed i suoi racconti compaiono su diverse riviste letterarie italiane.