Rende candidata a Città Europea dello Sport 2023

Lunedì scorso il Sindaco Marcello Manna, accompagnato dal Consigliere di maggioranza con delega allo Sport Giovanni Gagliardi, ha presenziato alla ufficializzazione della candidatura con una cerimonia nella Sede del Coni alla presenza del Presidente Giovanni Malagò

«Siamo lieti – sono state le parole del primo cittadino – che sia stata accettata la nostra candidatura. Per noi lo sport è un bene pubblico da perseguire ed implementare in ogni sua attività, non solo per il benessere fisico dell’individuo, ma soprattutto come strumento di coesione sociale e antidiscriminatorio. È un riconoscimento non solo per la nostra città, ma per tutta la nostra regione – ha, poi, concluso – in un periodo storico così difficile giunge come un segnale di speranza per il futuro di noi tutti, un futuro al quale dobbiamo guardare e per il quale dobbiamo cominciare a programmare interventi mirati e sostenibili».

Attualmente a Rende, oltre a diverse strutture dove si svolgono le attività di calcetto e calcio a cinque, sono presenti un campo da rugby che ospita la squadra della città, i campi da tennis da poco rinnovati, i nuovi campi di padel, lo Stadio comunale che sarà presto ristrutturato, nonché le piscine di Quattromiglia ed il bocciodromo. Notevoli anche i campi di squash nelle strutture sportive presenti nel Campus di Arcavacata.

«Rende negli anni – ha, infine, dichiarato il Consigliere Gagliardiha sempre incentivato la pratica sportiva promuovendo eccellenze e  anche campioni di levatura internazionale in campo agonistico. Ciò ha permesso alla nostra Comunità di accedere ad una varietà di attività che poche altre città possono vantare».