Riaperti i Musei ma soltanto nelle regioni in zona gialla

Hanno cominciato a riaprire nei giorni feriali i Musei e i Parchi archeologici nelle regioni classificate in zona gialla, come previsto dalle disposizioni contenute nel Decreto del 15 Gennaio scorso

Sapere che sono tornati i visitatori in alcuni fra i più importanti luoghi d’arte italiani, francamente è una bella notizia, dove appunto si può accedere nel rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza pandemica, mentre i servizi delle Biblioteche vengono offerti su prenotazione.

Le modalità e le regole di accesso, che continuano ad essere possibile in base alla classificazione cromatica delle regioni di appartenenza, sono comunicate ed evidenziate sui vari siti istituzionali dei singoli Musei la cui lista, tra l’altro, è in continuo aggiornamento ed è anche consultabile all’indirizzo https://www.beniculturali.it/evento/aperturadeimusei.

«La riapertura dei Musei nei giorni feriali nelle regioni gialle – ha dichiarato il Ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo Dario Franceschiniè pensata per i residenti, per restituire alla Comunità la possibilità di godere in sicurezza del proprio patrimonio culturale. È un piccolo passo ed un segnale di riapertura».