2 settimane

Più che una manovra di disturbo quello della squadra bianconera è un vero e proprio interesse

Alla Juventus il talento serbo interessa, giacché è stato un obiettivo e lo sarà anche per la prossima estate. Intanto, Lazar, sarà protagonista domani sera all’Allianz Stadium e lo farà davanti alla sua famiglia e soprattutto al padre, che cura i suoi interessi. Sarà, quindi, l’occasione per portare avanti i rapporti con la Dirigenza juventina, dopo i contatti che ci sono già stati anche nell’ultimo periodo.
L’incontro per Samardžić fatto con l’Udinese a mercato aperto, poche settimane fa, dimostra che alla Continassa, infatti, si è anche studiato la formula per anticipare il colpo e portare subito a Torino il classe 2002. Per questioni economiche ed in particolare per l’indice di liquidità, la proposta della Juventus si è fermata al prestito senza obbligo di riscatto, ovvero la stessa formula con cui è stato ingaggiato Carlos Alcaraz.
I bianconeri, dunque, restano un’opzione concreta, visto che la Società ha già deciso di investire buona parte del budget per rinforzare il centrocampo. Il calciatore, tuttavia, fa parte della lista degli obiettivi. Non è l’unico e, forse, neanche il preferito, considerato l’interesse per Koopmeiners, ma il serbo resta una pista assolutamente da monitorare.