11 mesi

Nell’ambito di AperinChiostro, Martedì 18 Luglio alle ore 19:00, l’incontro con l’autore al Museo dei Brettii e degli Enotri

Le cose di prima, è il titolo del nuovo romanzo di Giuseppe Aloe edito da Rubettino. Un ragazzo, fra i 12 e 13 anni, una famiglia che si disgrega sotto i suoi occhi, un amico che guarda dalla finestra, un intruso che spezza definitivamente quei legami. Sono questi gli elementi che caratterizzano il libro dell’autore di origini cosentine. L’uomo che racconta gli avvenimenti è lo stesso ragazzo che li ha vissuti.
Ci sarà anche in Sindaco della città Franz Caruso per i saluti istituzionali e a seguire la delagata alla Cultura del Comune di Cosenza Antonietta Cozza a moderare gli interventi, mentre per i dialoghi con lo scrittore toccherà alla giornalista Aida Leone. Ricchezza Falcone, infine, leggarà alcuni brani accompagnata da alcuni intermezzi musicali.
Aloe nato, quindi, a Cosenza nel 1962, da anni vive per lavoro a Milano. Sino al 1993 ha dato vita alla bizzarra, ma feconda esperienza, dell’intrigante società letteraria de I barbitonsori: «Le idee maturano molto lentamente. Di solito sono folgoranti, ma poi se ne rimangono lì a fare la muffa per molti anni» disse tempo fa nel corso di un’intervista realizzata dal Sito Mangialibri.