12 mesi

Il nero in Italia vale ancora quasi 100 miliardi l’anno

L’evasione fiscale è uno dei grandi problemi dell’Italia, una questione radicata e divisiva che non è facile da affrontare in un Paese in cui molti se ne approfittano ed altri ancora sono strangolati o vessati da una pressione fiscale elevatissima.
Un problema che vale 2 o 3 finanziarie tutti gli anni, ossia 1.672 euro a testa, neonati compresi. Nei primi 4 mesi del 2023 sono stati individuati, infatti, 1.936 evasori totali, ossia esercenti in attività d’Impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti al fisco.
Nonostante l’attività investigativa condotta dalla Guardia di Finanza sembrano non diminuire i reati in tal senso. La riforma, tuttavia, già annunciata dal Governo e di prossima approvazione, individua comunque la strategia da mettere in atto da parte della Pubblica Amministrazione per il prossimo triennio.
Orientata alla trasformazione digitale e alla centralità del contribuente, interverrà anche su alcune Aree strategiche di fondamentale importanza, quali possono essere, appunto, il contrasto all’evasione e all’elusione fiscale e l’efficienza e l’efficacia della riscossione. Senza dimenticare l’attuazione delle misure previste per i contribuenti che intendono regolarizzare la loro posizione.