12 mesi

Super Max Verstappen vince il Gran Premio di Ungheria con la sua imbattibile Red Bull

Dietro di lui, si posiziona un’entusiasmante Lando Norris. Terzo, invece, troviamo Sergio Perez che ha fatto un’incredibile rimonta dalla nona posizione. A differenza delle discutibili prestazioni Ferrari, la McLaren ha mantenuto un costante buon passo gara che ha permesso ai piloti Lando Norris ed Oscar Piastri di essere pienamente competitivi.
In tal modo, la Scuderia inglese ha confermato gli aggiornamenti apportati alla monoposto. Infatti, per gran parte della gara, Oscar Piastri ha difeso egregiamente la sua terza posizione, prima di essere superato da Sergio Perez e Lewis Hamilton. A tal proposito, durante una breve intervista post gara condotta da Nico Rosberg, Lando Norris ha dichiarato: «E’ stata una gara dura e non semplice, specialmente per Sergio che si stava avvicinando alla fine, ma ho avuto abbastanza velocità per riprendermi. Sono contento, è fantastico aver raggiunto un secondo podio con la McLaren».
Alla domanda su come la McLaren sia riuscita ad apportare tali importanti miglioramenti, il pilota britannico ha affermato: «La risposta più ovvia, tanto duro lavoro. Il team è grandioso e ha fatto un grande lavoro in fabbrica. Sapevamo che all’inizio avremmo faticato, ma c’era la consapevolezza che avremmo svolto un lavoro sufficiente per fare passi in avanti. Sono veramente contento».
Infine, l’ormai ex Campione del Mondo di Formula 1, ha prontamente chiesto se il suo prossimo obiettivo sia la vittoria. A tal proposito, Lando Norris si è mostrato dubbioso su un possibile raggiungimento di una prima posizione, dichiarando: «Al momento, Max è troppo veloce. A meno che non commetta degli errori o gli succeda qualcosa, è impossibile. Ora siamo molto contenti dei progressi che abbiamo raggiunto. Se penso che 4 o 5 gare fa faticassimo anche a qualificarci dopo il Q1, è incredibile riuscire adesso a combattere per la Pole».
Diverso, invece, è stato il feeling in casa Mercedes, dato che Lewis Hamilton non è riuscito a mantenere la prima posizione, raggiunta nelle Qualifiche, classificandosi quarto. Inoltre, nonostante Carlos Sainz abbia fatto una magnifica partenza, oggi è stato uno dei weekend di gara peggiori della Scuderia Ferrari, le cui monoposto si sono classificate settima e ottava.

di Elena Aroni