Firmato un Protocollo d’Intesa fra il Ministero dell’Ambiente e Sky Italia

Sensibilizzare cittadine e cittadini sui temi centrali della tutela ambientale, rendendoli ancora più informati e partecipi. Sono questi gli obiettivi dell’intesa raggiunta

Il Ministero e la media company lavoreranno fianco a fianco per promuovere un programma di iniziative di comunicazione e attività in vista dei grandi appuntamenti internazionali di cui l’Italia sarà protagonista in questo anno decisivo, in particolar modo la Cop 26 sul Clima, di cui l’Italia è organizzatrice in partnership con il Regno Unito.

«Sarà un anno impegnativo – ha ricordato il Ministro Costa in cui tutti gli attori internazionali, Italia in testa, saranno chiamati a prendere decisioni importanti per la lotta ai cambiamenti climatici e a coinvolgere i cittadini sulle tematiche chiave per la tutela dell’ambiente. Si tratta di una sfida importante per tutti noi. Siamo felici di poterla affrontare avendo a fianco un partner prestigioso».

«Siamo orgogliosi dell’importante collaborazione in questo percorso di sensibilizzazione dell’Opinione pubblica su un tema così cruciale per tutti noi – ha commentato l’AD di Sky Italia Maximo Ibarra -. Sarà un anno decisivo per la lotta ai cambiamenti climatici con grandi appuntamenti internazionali che vedranno l’Italia in prima linea».

L’accordo è stato siglato, non a caso, proprio adesso. È appena cominciato, infatti, quello che è stato definito un anno cruciale per il Clima e l’Ambiente. Sono, oltretutto, in programma nel 2021 l’Assemblea delle Nazioni Unite per l’Ambiente, la Conferenza Onu sugli Oceani, la Cop 26 sul Clima, la Cop 15 sulla biodiversità e la desertificazione. Com’è noto, in tutti questi eventi, l’Italia avrà un ruolo di assoluta protagonista.