2 settimane

Il Presidente del Consiglio ha tenuto un intervento alla Cerimonia del monumento di Basovizza

Il Treno del Ricordo, un treno storico appositamente allestito con una mostra multimediale, che ha iniziato il percorso oggi, Domenica 11 Febbraio, partendo da Trieste. Il viaggio ha toccato numerose città e si concluderà Martedì 27 Febbraio a Taranto. Il progetto rientra nell’ambito delle Commemorazioni programmate dal Comitato di Coordinamento istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
«Sono venuta diverse volte nella mia vita qui a Basovizza – ha, poi, dichiarato il premier Meloni nel suo intervento – a rendere omaggio a questo Sacrario, e ogni volta che l’ho fatto me ne sono andata con qualcosa di più nel cuore. Perché questo è un luogo del cuore, è un luogo che ti dona sempre qualcosa di prezioso. Un’immagine, uno sguardo, un’emozione, una storia da raccontare al ritorno a casa».
La premier non ha fatto nomi, ma ha puntato il dito contro «chi avrebbe voluto nascondere l’accaduto per sempre». Non è stato un caso, quindi, che il Governo sia stato presente numeroso alla Cerimonia in cui è stata deposta una Corona di Alloro. Meloni ha, infine, chiesto perdono «per il colpevole silenzio che per decenni ha avvolto le vicende del nostro confine orientale» rivendicando, tra l’altro, di essere stato il primo premier a prendere parte alla Giornata del Ricordo.

Questo slideshow richiede JavaScript.