3 settimane

Per il Sindaco della città dell’Urbe le nuove sfide all’orizzonte riguardano le Opere Pubbliche

A sostenere la volontà di stravolgere la città in vista di grandi eventi, come il Giubileo ed Expo 2030, c’è del resto un piano di investimenti da 13 miliardi di risorse. L’obiettivo, tra l’altro, è il rifacimento completo di tutte le strade ed i marciapiedi di Roma. «Dove non possiamo ritenerci soddisfatti, è proprio sul fronte della sicurezza stradale» ammette il primo cittadino della Capitale.
Fra i cantieri che apriranno nei prossimi anni c’è, inoltre, quello del Termovalorizzatore di Santa Palomba, per il quale l’altro ieri è stata pubblicata la gara. «Non basterà però – precisa il Sindaco Gualtieri a mettere in sicurezza il Sistema. L’impianto costituisce solo uno dei tasselli del nuovo assetto, che si completerà con la realizzazione di altre Opere».
Gualtieri ha poi rivendicato anche scelte controverse in tema di urbanistica con i lavori per le fermate della Metro C al Colosseo e Piazza Venezia. Poi, fatti i dovuti ringraziamenti di rito al Governo di Giorgia Meloni, per le risorse stanziate ed il supporto in vista del Giubileo e della candidatura ad Expo 2030, il Sindaco ha, infine, avuto qualcos’altro da chiedere: «Rilanciamo l’appello ad affrontare finalmente il tema di una riforma dell’Ordinamento e del Finanziamento di Roma Capitale».