Il Vicepresidente nazionale dell’Associazione Liberi Architetti ha chiesto un incontro con i vertici della Regione Calabria

Giuseppe Funaro si è rivolto al Presidente ff della Regione Calabria Nino Spirlì per chiedere un incontro urgente con una delegazione dell’Associazione

«Le note e gravi disfunzioni della piattaforma SUE e del sistema SISMICA che riguardano le nuove modalità telematiche di presentazione e gestione delle pratiche di edilizia privata – è stato il suo grido d’allarme – stanno determinando notevoli disagi alla categoria dei liberi professionisti, Architetti ed Ingegneri, danneggiando il lavoro già compromesso dalla grave crisi che ha colpito il Paese con pesanti ripercussioni sui redditi professionali e recando nocumento anche alla committenza».

L’Associazione Liberi Architetti, infatti, raggruppa sia Architetti che Ingegneri liberi professionisti e ricopre un ruolo fortemente rappresentativo sul piano nazionale in quanto è riconosciuta parte sociale dal Ministero del Lavoro, attraverso Confprofessioni alla quale aderisce. Funaro, proprio per sollevare l’attuale problematica, ha scritto direttamente al Presidente calabrese Spirlì.

«La grave inefficienza di questo sistema che sta paralizzando l’economia ad esso legata – si legge, infine, nella missiva – non è, evidentemente, più tollerabile. I tempi incerti per inoltrare una qualsiasi pratica attraverso la piattaforma sono inaccettabili ed incompatibili con un sistema che dovrebbe snellire e non appesantire sia il lavoro dei liberi professionisti che quello dei colleghi impegnati negli Uffici dei diversi Enti locali».