Prorogato al 31 Luglio lo stato d’emergenza e con esso lo smart working

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge del 22 Aprile 2021 (c.d. Decreto Riaperture) recante Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19

Il provvedimento proroga lo stato di emergenza al prossimo 31 Luglio ed i termini ad esso correlati, come espressamente indicati nell’Allegato 2 al Decreto. In particolare, viene esteso alla stessa data il termine per l’utilizzo della procedura dello smart working.

E’ stato disposto, oltretutto, il rispristino della zona gialla, nonché misure sulle attuali zone arancioni e quelle rosse, con riferimento anche agli spostamenti consentiti. Nuove disposizioni, invece, pure su didattica in presenza, servizi di ristorazione, spettacoli e attività sportive, nonché Centri termali e Parchi tematici.

«Nel Paese si è generato un malessere che deve essere ascoltato, compreso e al quale dobbiamo dare risposte – ha dichiarato il Ministro del Lavoro Andrea Orlando -. Dobbiamo lavorare più rapidamente per le vaccinazioni ed intervenire nuovamente con ristori, concentrando le risorse, per rispondere a questa situazione di difficoltà che ha colpito lavoratori e Imprese».

Per maggiori dettagli, consulta il Decreto.